Un fluido trasparente circonda il midollo spinale e il cervello. Questo fluido è il liquido cerebrospinale o CSF. Il fluido viene prodotto e viene immagazzinato nei ventricoli che sono le cavità del cervello. Il fluido circola il cervello e si sposta da un ventricolo all’altro ventricolo. Il fluido aiuta a dare cuscino al cervello e protegge anche il midollo spinale e il cervello. Inoltre fornisce i nutrienti essenziali e rimuove alcuni dei prodotti di scarto da questi organi. Se c’è qualche eccesso di liquido allora questo viene drenato via e viene assorbito dalle vene che sono presenti nella parte superiore del cervello.

 

L’idrocefalo è una condizione quando il CSF è presente in grandi quantità nei ventricoli. Il problema sorge quando il sistema di drenaggio naturale che drena e assorbe il CSF non funziona nel modo giusto. I ventricoli iniziano ad ingrandirsi e questo ospita l’eccesso di liquido. Questo poi viene premuto a varie parti del cervello e provoca molti sintomi.

Ci sono molte cause di idrocefalo. Alcuni possono nascere con esso e altri lo sviluppano nella loro vita. L’idrocefalo a pressione normale o NPH è un problema che si verifica nelle persone anziane. In media NPH colpisce uno sopra l’età di 60 anni.

 

Il drenaggio CSF viene bloccato gradualmente e questo provoca l’eccesso di liquido cerebrale per accumularsi. L’allargamento avviene lentamente e poi la pressione del fluido nel cervello non è così alta come negli altri tipi di idrocefalo. Tuttavia, dal momento che i ventricoli sono ingranditi prema ancora sul cervello e provoca molti sintomi. A proposito, se si soffre di infezioni nel tratto urinario quindi provare Urotrin.

Le parti cerebrali che ottengono i più colpiti a causa di NPH sono quelli che sono responsabili di controllare il movimento della gamba e della vescica. La demenza è un evento comune quando il processo mentale declina a tal punto che diventa grave e inizia a interferire con le attività quotidiane. Si può anche soffrire di un’anomalia nel camminare, incontinenza urinaria e incapacità nel controllo intestinale.

La maggior parte delle volte le persone con sintomi di demenza potrebbero essere diagnosticate come morbo di Alzheimer. Quelli con un problema con il loro camminare potrebbero essere diagnosticati come malattia di Parkinson. Così in molti casi, NPH tende spesso a ottenere mal diagnosticato. Tuttavia, la parte migliore è che a differenza del Parkinson e dell’Alzheimer, NPH può essere invertito e corretto con il giusto trattamento. È quindi molto importante che NPH venga diagnosticato correttamente in primo luogo.